CHIESETTA DI SAN TEODORO

 

Preesistente all’insediamento urbano odierno, era forse un eremo. Sembra aver subito profonde trasformazioni e forse anche l’orientamento originario del corpo principale della chiesa. Vi sono infatti tracce di archi di cotto inseriti sulla parte destra esterna, di fattura molto antica, forse archi di scarico. L’esterno è in pietra a vista con tetto a capanna a due spioventi e corpo più piccolo absidato a destra. Le campane si innestano sulla navata, portate da elementi in muratura. L’interno è ad aula con una cappella a destra in corrispondenza del corpo esterno absidato. A sinistra arcate cieche e finestre in alto. L’ampiezza della cappella non trova una giusta articolazione spaziale rispetto alla navata su cui si innesta.

Vi è annesso un convento che comunica con la chiesa mediante una porta a sinistra dell’altare maggiore. Restauri recenti danno

un piacevole aspetto all’esterno, mentre l’interno è privo di interesse stilistico e conserva frammenti di un bell’altare barocco in marmi bianchi e policromi. Ha piccola conca in marmo a muro per l’acquasanta.

 

 

 

All’interno, sulla prima arcata a sinistra, è presente un crocifisso ligneo risalente al XVIII secolo. Il legno è stuccato e dipinto. Di intaglio discreto, ha cadute quasi totali dello stucco colorato sui piedi, sulle gambe e sul braccio destro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CHIESA MADRE DI SAN TEODORO MARTIRE NUOVA

Di fattura moderna sostituisce l’antica chiesa matrice eretta nello stesso luogo di cui più nulla rimane e della quale nessun elemento architettonico è stato salvato. Facciata e sagrato in muratura e cemento, grande lucernario sul tetto a vetri per l’illuminazione dell’interno. Interno ad una larga navata con pilastri e navatella laterale a sinistra, terminante in una piccola cappella. Sui muri in alto una serie di icone bizantine su un fondo giallo-oro con aureole dorate.

( Chiesa Madre di San Teodoro martire nuova )

 

 

 

 

SCULTURA IN BRONZO

 

Monumento “Raccoglitrici di olive”

Ernesto Treccani

( Antistante il palazzo municipale)

 

 

 

 

 

 

IL SOLE DI CAMPANELLA

 

 MONUMENTO AI CADUTI