Proverbi sull’amicizia

Ama chi t’ama, rispunde a chi te chiama.
Ama chi ti ama, rispondi a chi ti chiama.

Amicu caru, amicu perdutu chi cara ‘mpovertà perda ogni amicu.
Amico caro, amico perduto, chi cade in povertà perde ogni amico.

Amicu miu curtese com’è l’entrata te fai e spese.
Consiglio all’amico: non spendere più di quanto guadagni.

Durassi tantu la mala vicina quantu rura la nive marzulina.
La cattiva vicina possa conservarsi quanto la neve di marzo.

L’amicu te vò bidare quand’hai e te saluta centu vote all’ura…
L’amico ti considera quando disponi e ti saluta ogni momento.

Quandu l’amicu vena allu spissu e mala ‘ntenzione u lle passa.
Quando l’amico ti cerca spesso, le sue intenzioni non sono sicnere.

Cunti spissu amicizia longa.
I conti fatti spesso conservano l’amicizia.

Carciru, malatie, necessitate scumbeglianu u core re l’amici.
Carcere, malattie, necessità, scoprono il cuore degli amici.

tratta da : G.B. Maone, Tradizioni popolari della Sila, Soveria Mannelli, Rubbettino Editore, 1979.