Savelli

Savelli, è un piccolo Paese dell’altopiano crotonese incastrato nei monti silani, la cui origine è relativamente giovane ma senza dubbio significativa. Nel 1638 Cosenza, e i paesi limitrofi furono protagonisti di un terremoto imponente che lasciò molteplici persone senza abitazioni. Un gruppo di sfollati provenienti da Carpanzano, ebbe in dotazione dalla principessa Carlotta Savelli una zona chiamata Scalzaporri successivamente denominata Savelli in onore della stessa. Il paese ad oggi presenta architetture religiose quali la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, di Santa Maria delle Grazie, la chiesa del Divino Amore e la chiesetta di Mezzocampo. Fondamentali e singolari sono le ventisette fontane che sgorgano tra le vie del paese. Di recente costruzione è la frazione Villaggio Pino Grande residenza per lo più turistica che ricade nel Parco Nazionale della Sila. Interessante da visitare a Savelli è il polo museale e la biblioteca Pericle Maone, che raccontano l’antica storia attraverso libri, ceramiche, utensili e artigianato. Recentemente è stato inaugurato un parco astronomico nato dall’idea dell’astrofisico Filippo Frontera.

Foto-Videoteca Savelli

Vai alla Foto-videoteca di Savelli

Foto-videoteca Savelli